';

Federmanager e Confapi: la rappresentanza si rinnova con azioni concrete

Federmanager e Confapi: la rappresentanza si rinnova con azioni concrete

Interpreti di una rappresentanza nuova, sensibile alle istanze di imprese e management, capace di introdurre strumenti concreti e innovativi a sostegno delle forze vive e produttive del Paese. Con questa consapevolezza il presidente Federmanager, Stefano Cuzzilla e il presidente Confapi, Maurizio Casasco, si sono incontrati oggi nella sede nazionale della Federazione dei dirigenti industriali.

«La bilateralità è un valore aggiunto ogni volta che riesce a innovare i modelli, a precorrere i trend di sviluppo e a sostenere la competitività del sistema Italia», ha dichiarato il Presidente Cuzzilla. «Con Confapi stiamo dimostrando nei fatti tutte le potenzialità di questa partnership virtuosa che, dal welfare ai servizi, è di esempio per chi oggi mette in discussione il ruolo cruciale dei corpi intermedi».

Per il Presidente delle PMI industriali, «l’obiettivo del rilancio economico e sociale dell’Italia impone che l’efficacia delle relazioni industriali sia riconosciuta a ogni livello. Dobbiamo fugare il rischio – ha aggiunto Casasco – che gli interessi altamente strategici dell’Italia restino senza una rappresentanza adeguata e finiscano per essere elusi dalla politica».

Le due Organizzazioni sono al lavoro per estendere il campo di applicazione del Contratto collettivo nazionale di categoria, dopo dirigenti e quadri superiori, anche alle figure consulenziali di alta competenza al fine di potenziare gli strumenti di pregio in ottica funzionale, garantendone l’accesso anche a quei soggetti che collaborano al successo d’impresa.
«Innovare significa sapere mettere a sistema le cose buone che abbiamo sperimentato finora, anche favorendo la fruizione delle tutele da parte di quei professionisti che trainano il business e si caricano di responsabilità al pari di altri», ha chiarito Cuzzilla.

Tra le novità targate Federmanager-Confapi, il progetto di una nuova Agenzia del Lavoro che risponderà alle esigenze di riallocazione delle figure executive fuoriuscite dalle PMI, nonché l’adozione di nuove forme di politiche attive e passive, e il rafforzamento del sistema di welfare sanitario e previdenziale.

«L’alleanza tra Confapi e Federmanager esce rinsaldata dal colloquio di oggi con il Presidente Cuzzilla» ha concluso Casasco, ricordando che «il nostro compito è anche quello di favorire l’innesto di competenze manageriali nelle piccole e medie imprese».

Purchase theme Send us a message