';

Medici in piazza a Roma per dire no ai tagli alla sanità

Medici in piazza a Roma per dire no ai tagli alla sanità

Appelli al ministro Lorenzin e un no secco ai tagli negli slogan dei medici, che oggi hanno manifestato in piazza Ss Apostoli a Roma per la salvaguardia del servizio sanitario nazionale. “Diritto alla cura, diritto a curare, ministro Lorenzin diritto a cambiare”, recitava una delle frasi urlate al megafono da una delegazione di camici bianchi di famiglia della Fimmg di Bari, che ha animato la piazza con i cori e preparato ‘i testi’.

“I medici di oggi han dato proprio tanto, ministro Lorenzin ci manca il camposanto”, scandivano. E ancora, sempre rivolti alla titolare del dicastero della Salute, “Il territorio, va potenziato ministro Lorenzin sarai abilitato”, “Il territorio va potenziato. Appropriatezza, sarà il risultato”, “Potenzia il territorio, potenzia l’assistenza ministro Lorenzin migliora l’aderenza”, “I medici di oggi han dato proprio tanto, ministro Lorenzin manca solo l’espianto”.

Secondi protagonisti degli slogan i tagli alla sanità. “I tagli lineari, i tagli generali, son figli di politici, politici banali”, “Politica selvaggia, politica di tagli”, “Parlano di ripresa e intanto fanno tagli, Governo e Regioni – questi non son dettagli”.

“Siamo qui perché vogliamo collaborare: noi vogliamo lavorare alla governance della sanità che deve essere modificata, perché abbiamo paura che il nostro sistema nazionale non ce la possa fare. Siamo preoccupati per i nostri pazienti che vediamo sempre più in difficoltà nell’accesso alle cure per poter avere il diritto alla salute che dovrebbero avere” ha detto Roberta Chersevani, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri.

“Sono molti i medici che sono venuti a manifestare oggi in difesa della professione, del Servizio sanitario nazionale e affinché il governo presti la giusta attenzione al mondo della sanità e a quello dei medici in particolare, che sono in prima linea” ha commentato il presidente della Cimo, Riccardo Cassi.

Purchase theme Send us a message