';
Audizione al Cnel sulla logistica

Questa mattina una delegazione CIDA, guidata da Carlo Mearelli e composta da Paolo Cucinotta e Daniela Fiorino, ha partecipato ad un’audizione al CNEL in materia di logistica presentando un DOCUMENTO

Continue
Pensioni: necessario separare spesa pensionistica ed assistenziale

“Il sesto rapporto di ‘Itinerari previdenziali’ fa chiarezza sulle reali dinamiche delle nostre pensioni: la spesa pensionistica è sotto controllo, ma la ‘zavorra’ della spesa assistenziale, in continua crescita, determina

Continue
Bankitalia: Prevalga senso responsabilità

Nel fine settimana abbiamo sentito affermazioni dai toni assolutamente inappropriati sulla Banca d’Italia e la Consob. Quale che sia il giudizio che – a torto o a ragione – qualcuno

Continue

Le Istituzioni europee hanno raggiunto un accordo sull’istituzione di un piano di risparmio pensionistico personale paneuropeo (PEPP). La CEC ha dichiarato apprezzamento per la creazione di questi prodotti che contribuiscono

Continue

Questa mattina una delegazione CIDA, guidata da Carlo Mearelli e composta da Paolo Cucinotta e Daniela Fiorino, ha partecipato ad un’audizione al CNEL in materia di logistica presentando un DOCUMENTO

Continue

“Il sesto rapporto di ‘Itinerari previdenziali’ fa chiarezza sulle reali dinamiche delle nostre pensioni: la spesa pensionistica è sotto controllo, ma la ‘zavorra’ della spesa assistenziale, in continua crescita, determina

Continue

Il 5 febbraio una delegazione CIDA, guidata dal Presidente di Manageritalia Guido Carella, ha partecipato all’audizione presso la Commissione Lavoro del Sentato, sul disegno di legge n. 1018 di conversione del

Continue

In una fase così delicata per le Istituzioni europee, il CNEL ha predisposto una “Consultazione pubblica sul futuro dell’Europa” indirizzata a tutti i cittadini, con particolare riferimento ai giovani e agli iscritti

Continue

E’ stato siglato il 30 gennaio 2019, il Protocollo di Intesa tra CIDA Toscana e Anpal Servizi finalizzato a favorire la qualità dei percorsi di Alternanza scuola-lavoro mediante la coprogettazione

Continue

Scopri quali sono

I NOSTRI VALORI

CIDA rappresenta una quota rilevante di quel capitale umano, portatore di conoscenze, senza il quale diventa vano parlare di innovazione, competitività, efficienza. Il valore di CIDA e delle sue Federazioni sta nel far percepire al Paese quanto possiamo dare per la sua crescita ed il suo sviluppo armonico.

IL NETWORK

CIDA rappresenta circa 140mila dirigenti e alte professionalità, sia pubblici che privati. Associa 10 Federazioni, che rappresentano i dirigenti di industria, commercio, pubblica amministrazione, sanità pubblica, banca d’Italia, agricoltura, assicurazioni, terzo settore, ricercatori universitari e autori radio-televisivi.

Il nostro sistema di

RAPPRESENTANZA

CIDA è presente con propri rappresentanti in tutti i principali Enti pubblici e nelle maggiori Commissioni e Gruppi di lavoro istituiti presso i vari Ministeri. La Confederazione è inoltre socia fondatrice della CEC (Confederazione Europea dei Manager) ed esprime un proprio rappresentante nel CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo).

Da oltre 70 anni rappresentiamo

DIRIGENTI E ALTE PROFESSIONALITÀ

CIDA si propone di innovare la politica sindacale, il rapporto con le Istituzioni, con la Politica e con le altre Parti Sociali senza dimenticare però tutti quei nuovi soggetti che, seppur non formalmente riconosciuti a livello istituzionale, influenzano con le loro azioni la vita politica e sociale italiana.
CIDA si impegna affinché il ruolo della dirigenza venga valorizzato al di là dei prerequisiti di professionalità e competenza: responsabilità sociale, senso etico, trasparenza, generosità sono i valori che costituiscono i tratti distintivi della Confederazione.

Da oltre 70 anni rappresentiamo

DIRIGENTI E ALTE PROFESSIONALITÀ

Il nervo scoperto del nostro Paese è l’eclissi di una classe dirigente che si ponga e proponga come driver di una Società che vuole cambiare, innovare, riscoprire un forte senso etico dello Stato. C’è bisogno di una classe dirigente che ritrovi la propria missione, contrasti la tendenza a rifugiarsi nel privato creando un vuoto in “cabina di regia”. CIDA non può sottrarsi ad una riflessione che riguardi l’essere dirigenti sul piano individuale, categoriale ed Associativo.

Gli ultimi aggiornamenti dal

NETWORK CIDA

Una chiara e pubblica smentita delle demagogiche argomentazioni contro i medici e l’esercizio della libera professione. È quanto emerge, secondo il sindacato dei medici CIMO, dalla relazione al Parlamento sulla

Continue

Avvicinare il mondo delle scuole e quello delle aziende, arricchire la formazione scolastica, sviluppare le competenze trasversali e l’orientamento al mondo del lavoro. È questo l’obiettivo della convenzione firmata tra

Continue

Nel fine settimana abbiamo sentito affermazioni dai toni assolutamente inappropriati sulla Banca d’Italia e la Consob. Quale che sia il giudizio che – a torto o a ragione – qualcuno

Continue

Il sindacato dei medici CIMO ritiene che il comma 687 della Legge di Bilancio 2019 non può annullare di fatto un contratto scaduto, riconosciuto nella legalità e negli effetti economici dovuti,

Continue

“Credo che le dichiarazioni espresse dal Presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, Pierpaolo Sileri, sulla necessità di rivedere i Lea perché  testuale “è inutile averne così tanti se poi non si

Continue

Il sindacato dei medici CIMO, dopo la denuncia alla Corte Europea e l’avvio di una class action per il riconoscimento del contratto 2016-2018 della dirigenza medico/veterinaria, ha chiesto oggi all’ARAN

Continue

I contenuti dell’art. 9 del Decreto Semplificazione, con il fascinoso titolo di “Riduzione delle liste d’attesa e corretto esercizio della libera professione intramuraria” devono essere smascherati per quello che sono:

Continue

E’ stato approvato in Commissione Lavoro al Senato l’emendamento 2,24, presentato al cosiddetto Decreto “concretezza”, con cui vengono estesi anche ai dirigenti delle Pubbliche Amministrazioni i sistemi di videosorveglianza e verifica biometrica come le impronte

Continue

“L’introduzione di un ‘grande fratello’ nella pubblica amministrazione, con l’applicazione di sistemi di identificazione biometrici e di videosorveglianza, è un ‘salto mortale all’indietro’, che aggrava, invece di risolvere, i veri

Continue

Leggi gli ultimi aggiornamenti

FACEBOOK

Purchase theme Send us a message